Grand Hotel Villa Serbelloni Luxury Magazine
04
MAR
2015

pubblicato in:

Arte Di Vivere

04 MAR 2015 pubblicato in:
Arte Di Vivere

ECO-ITINERARI: L’INCANTO DEI GIARDINI LACUSTRI IN PRIMAVERA

La stagione dei fiori esplode con tutti i suoi profumi e colori negli splendidi giardini delle ville nobiliari che ornano come gioielli il lago di Como

Gli storici giardini di Villa Serbelloni (ad oggi Rockefeller Foundation Bellagio Center), immersi in un parco esteso sul promontorio che separa i due rami del lago, sono un intrico di vialetti immersi nella vegetazione autoctona ed esotica, abbelliti da terrazzamenti, statue e grotte. 
Passeggiarvi significa godere di un panorama superbo: oltre ai due rami del lago di Como e Lecco, dalla fortificazione sul promontorio si possono ammirare il ramo nord del bacino lacustre e le Prealpi.
Aperto al pubblico (su prenotazione) da marzo a novembre, questo eco-paradiso può essere il punto di partenza per un itinerario che tocca ben 10 dei 120 Grandi Giardini d’Italia visitabili sempre o su prenotazione nel territorio di questo lago.

Una seconda tappa a Bellagio è Villa Melzi d’Eril, dove piante esotiche e rare si alternano ad alberi secolari, gigantesche siepi di camelie, rododendri e azalee.

Ed ecco altri giardini che valgono una visita: 

  • Como: Villa Olmo e Villa Grumello. La prima risale alla fine del ‘700, la seconda è una dimora ottocentesca dotata di giardino con splendida vista e serre-gioiello.
     
  • Cernobbio: Villa Erba, sede di Grandi Giardini d’Italia e visitabile solo su prenotazione in giorni prestabiliti. Bellissime anche Villa d’Este (giardino aperto al pubblico durante l’apertura dell’Hotel, da marzo a metà novembre)  e Villa Pizzo, con un garden intarsiato tra geometrici vialetti, siepi potate in arte topiaria e fontane barocche.
     
  • Lenno: Villa Balbianello, sede di numerose manifestazioni enogastronomiche, ha un incantevole giardino visitabile su richiesta.
     
  • Tremezzo: Villa Carlotta, famosa per le sue azalee, è però aperta al pubblico solo in ottobre e novembre.
     
  • Varenna: Giardini di Villa Monastero, ricchi di alberi e fiori rari. 
     
  • Valsolda: Villa Fogazzaro Roi. Lasciata in eredità al FAI nel 2009, è il luogo in cui venne ambientato il romanzo “Piccolo mondo antico”  di Antonio Fogazzaro. E’ visitabile su prenotazione.

Questo sito fa uso di cookie.
Continuando la navigazione su questo sito web (quindi cliccando sul pulsante "PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE" o cliccando all'esterno di questa area) si autorizza l'impiego di cookie.
Per informazioni dettagliate sull'impiego dei cookie in questo sito web invitiamo a cliccare su "Maggiori informazioni".Qui è anche possibile revocare l'autorizzazione all'impiego di (alcuni) cookie presenti.

PROSEGUI NELLA NAVIGAZIONE